ETIOPIA

This field can't be Empty

Tour di 11 giorni

La Rotta Storica
Lalibela, la città sacra con le sue 12 chiese monolitiche è una tra le più belle città del mondo,
Axum e Gondar, che rendono l’Etiopia una destinazione ideale per chi cerca
un viaggio nell’Africa più vera. Un esperienza a contatto con altre culture.

Richiedi Info
Categoria: Tag:

Descrizione

Loading map ...

1° giorno: PARTENZA DALL’ITALIA

Partenza con volo diretto per Addis Abeba. Pernottamento a bordo.

2°giorno: ADDIS ABEBA

Arrivo ad Addis Abeba, trasferimento in hotel. Con l’obbiettivo di comprendere la struttura urbanistica della capitale, ci recheremo sulla montagna dell’Entoto. Questa collina situata nella parte nord della città, raggiunge i 3200 m d’altezza. La leggenda afferma che l’imperatore Menelik e la sua sposa Taitu decisero di fondare la città di Addis Abeba proprio su questa collina. Dopo aver visto una colonna di vapore sollevarsi verso il cielo giunsero in questo luogo, nel quale scoprirono delle sorgenti termali, ed un fiore sin ad all’ora sconosciuto. A seguito di questo avvenimento decisero di chiamare la capitale Addis Abeba (“nuovo fiore” in amarico). La visita al Museo nazionale sarà l’occasione di evocare la celebre storia: dalla celebre Lucy (fossile umanoide risalente a 3,4 milioni d’anni) al potente e antico regno di Axum; dai regni medievali del Gonder al regno dell’imperatore Menelik II e Haile Sellasie. Visiteremo, inoltre, l’antico palazzo di Haile Sellasie, che oggi è la sede del Museo Etnologico nazionale.

3° giorno: ADDIS ABEBA – BAHIRDAR

Volo domestico Addis – Bahirdar. Il lago Tana è sempre stato un luogo molto strategico per l’Etiopia. Questa vasta estensione d’acqua copre un’area di 3500 km quadrati. Visiteremo monasteri che datano secolo XVI e XVII sparsi nel cuore di un’esuberante vegetazione, sarà un’opportunità per sommergerci in un ambiente medievale, lontano dal brusio della vita moderna. Nella penisola di Zeghie visiteremo la meravigliosa chiesa della “misericordia” uno dei migliori esempi dell’architettura e pittura religiosa etiopica. Il sacerdote che officiava nella chiesa era il guardiano della corona reale, ciò dimostra l’importanza di questo luogo di culto nel corso di molti secoli. Il pomeriggio sarà dedicato ad un’escursione alle sorgenti del Nilo Azzurro, che unito al Nilo Bianco costituisce il gran Nilo. Un cammino di circa 45 minuti ci condurrà al fantastico sito di Tissisat (“acqua che fuma” in amarico) la portata d’acqua di questa cascata dipende dalla stagione. In seguito, visiteremo un villaggio Woyto, dove si costruiscono le imbarcazioni in papiro che ancora oggi sono utilizzate dai pescatori nel lago Tana.

4° giorno: BAHIRDAR – GONDAR

Il nostro passaggio a Gondar ci darà l’opportunità di conoscere la storia medievale d’Etiopia, dopo le invasioni musulmane che devastarono il paese nel secolo XVI, l’imperatore Fasilidas stabili’ la sua capitale nel Gondar. La città conservo’ lo statuto fino alla metà del secolo XIX. Di questo periodo glorioso della storia etiope ammireremo la città imperiale, dove furono edificati tra il XVII e il XVIII secolo i numerosi monumenti che sono ancora oggi conservati magnificamente; il castello di Fasilidas, prima costruzione, massiccia e poderosa, il castello di Yasou I, di forma slanciata; i castelli di Bakka e di Mentouab, il palazzo della musica di David III e il castello di Qusquam. Ammirare queste costruzioni d’ispirazione europea nel cuore dell’Africa è uno spettacolo surrealista. E’ certo che i gesuiti portoghesi furono presenti alla corte dei re di Gondar durante il secolo XVII. Il Papa aveva allora affidato loro la missione di portare nel regno il cattolicesimo. Pedro Pàez, il più illustre tra i gesuiti falli’ nel suo intento e l’Etiopia rimase ortodossa, legata alla chiesa di Alessandria. Visiteremo inoltre i bagni di Fasilidas, che ancora oggi sono teatro delle grandi celebrazioni della Pasqua insieme alla chiesa di Debre Blrhan Sellassie, con il suo tetto finemente decorato.

5° giorno: GONDAR – LALIBELA

Giornata di viaggio verso la città di Lalibela Patrimonio dell’Umanità presso l’Unesco. Potremmo godere di paesaggi affascinanti tra altipiani e canyons.

6° giorno: LALIBELA

Le chiese di Lalibela non hanno ancora rivelato tutti i segreti, molte questioni incluse le tecniche architettoniche utilizzate per la costruzione di queste chiese interamente scavate nella roccia, occupano molti studiosi specialisti. Nel cammino ci fermeremo poco prima di Lalibela per scoprire la chiesa di Yemerehanna Kristos. Situata a 42 km da Lalibela è una chiesa rupestre costruita tra l’XI e il XII secolo dal re San Yemrehana Krestos, il predecessore del re Lalibela. Questa è la più bella chiesa-monastero vicino a Lalibela, una vera opera maestra e un gioiello medievale d’Etiopia. E’ costruita in legno e pietra, scavata in una grotta. Nel fondo della grotta, più di 5000 scheletri umani esposti senza copertura da più di 700 anni. Secondo i sacerdoti si suppone siano gli scheletri dei pellegrini provenienti dalla Siria, Egitto ed Etiopia. La parte posteriore della chiesa ospita la tomba del Re San Krestos Yemrehanna. La chiesa è un’opera di eleganza con un’architettura dallo stile Axumita. Al suo interno la cappella è stata recentemente decorata con vari disegni e pitture con rappresentazioni di animali come elefanti e leoni, coronata con una cupola santuario.

7° giorno: LALIBELA – MEKELE

Partenza verso la nostra destinazione: Mekele. Il sito di Yeha sarà un’opportunità per discutere la relazione storica e culturale che si stabilisce nel IV secolo a.C. tra la religione del Tigray e i regni del sud Arabia. I resti del tempio di Yeha hanno una similitudine perfetta con molti templi nelle regioni del Marib e Yemen.

8° giorno: MEKELE – AXUM

Questa giornata sarà dedicata alla scoperta delle chiese del Tigray. Cammino attraverso le terre alte di Tigray per Yeha, un posto sabeano che ha mantenuto un magnifico tempio del secolo prima di Cristo convertita in una chiesa dedicata ad Abba Afes, uno dei 9 fondatori mitici del cristianesimo etiope. Trasferimento al massiccio di Gheralta, dove si concentra il maggiore numero delle chiese rupestri di Tigray. Visita alla Chiesa della Vergine, un’imponente chiesa-grotta di difficile accesso e decorata con pitture del secolo XIV. Vista mozzafiato. Continuazione verso Axum.

9º giorno: AXUM

Axum è stato classificata come patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. La leggenda afferma che nel Kebra Negast (“libro dei Re”, il libro sacro dell’ortodossia etiopica) la città di Axoum nel X secolo è stata la città in cui la regina di Saba aveva la sua residenza. Si narra che il figlio della regina di Saba, Salomone, portò l’Arca dell’Alleanza ad Axum e fino ad oggi questa è conservata in un santuario. Perfino molto prima della nascita di Cristo, Axum fu capitale dell’impero Axumita, uno dei più antichi tra gli imperi africani e rappresentò una connessione cruciale tra l’Africa e l’Asia durante 1000 anni. Visiteremo il campo delle steli: monoliti di granito del periodo precristiano e decorati con intarsi simbolici. Nell’antichità v’erano 7 steli. Dal 1937 al 2008 uno di queste si trovava a Roma. Visiteremo inoltre la chiesa di Santa Maria di Sione. Sembra che proprio in una delle sue cappelle si trovi l’Arca dell’Alleanza.

10º giorno: AXUM – ADDIS ABEBA – ITALIA

Volo domestico Axum – Addis. Tempo per gli ultimi acquisti ad Addis Abeba. Possibilità di camera d’albergo in day use. Cena di commiato con musica dal vivo e balli tradizionali a seguire trasferimento in aeroporto per il volo internazionale di rientro in Italia.

11º giorno: ITALIA

Arrivo


Calendario partenze

Su richiesta

  • Quote

Su richiesta Eur. 0,00

Incluso:

Volo di linea da Milano o Roma A/R in classe economica
Tasse aeroportuali internazionali e franchigia bagaglio 20 kg
Voli interni come da programma tasse incluse
Tour con bus o minibus e 4×4
Accompagnatore-guida in lingua italiana durante tutta la durata del viaggio
Sistemazione in camera doppia in hotels categoria 4 e 3 stelle
Trattamento di pensione completa come da programma
Ingressi ai siti – parchi e musei nazionali come da programma
Barca per la visiita del lago Tana e del lago Chamo
Assicurazione viaggio medico e bagaglio
Guida illustrata Etiopia
Nostro omaggio

Non Incluso:

Costo del visto turistico
Bevande e mance
Tutto quanto non espressamente indicato

Documenti e visti:

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno 6 mesi
All’aeroporto internazionale di Addis Abeba viene rilasciato, alla tariffa di 50 dollari, il visto turistico valido per 30 giorni



Date e Quote

Calendario partenze

Su richiesta

  • Quote

Su richiesta Eur. 0,00

Incluso:

Volo di linea da Milano o Roma A/R in classe economica
Tasse aeroportuali internazionali e franchigia bagaglio 20 kg
Voli interni come da programma tasse incluse
Tour con bus o minibus e 4×4
Accompagnatore-guida in lingua italiana durante tutta la durata del viaggio
Sistemazione in camera doppia in hotels categoria 4 e 3 stelle
Trattamento di pensione completa come da programma
Ingressi ai siti – parchi e musei nazionali come da programma
Barca per la visiita del lago Tana e del lago Chamo
Assicurazione viaggio medico e bagaglio
Guida illustrata Etiopia
Nostro omaggio

Non Incluso:

Costo del visto turistico
Bevande e mance
Tutto quanto non espressamente indicato

Documenti e visti:

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno 6 mesi
All’aeroporto internazionale di Addis Abeba viene rilasciato, alla tariffa di 50 dollari, il visto turistico valido per 30 giorni



 

Info generali e assicurazione viaggio

  • E’ necessario il passaporto con validita non inferiore a 6 mesi
  • Qui di seguito le condizioni di polizza assicurativa viaggio e le condizioni generali di contratto pacchetto viaggio. Consigliamo un attenta lettura.